Giugno 06, 2023

banner2

Ministro un dirigente scolastico della “buona scuola”?

di Redazione

 

Una scelta sbagliata che indigna, si eviti il paradosso del coccodrillo* e si torni indietro

L’indiscrezione di questi giorni della probabile designazione di una docente della scuola alla carica di ministro dell’Istruzione, in caso di vittoria dei Cinque Stelle, aveva creato un clima di entusiasmo e di generale condivisione nel mondo della scuola. Sebbene non ci fosse stata alcuna conferma, alla luce delle scelte scellerate dell’ultimo ventennio, dell’incessante denigrazione dei docenti e dei gravi atti di violenza, la designazione di una docente della scuola alla più alta carica del ministero, era apparsa subito come una risposta dovuta, il segnale chiaro che tutti auspicavano per un nuovo corso politico: far ripartire il Paese da quelle categorie sociali che più hanno pagato il prezzo di scelte sbagliate.

La notizia di oggi brucia questa prospettiva!

La scelta di un dirigente scolastico che ha attivamente collaborato con lo staff dell’ex ministro Giannini per una piena attuazione della 107/15, appare distonica rispetto ai dichiarati intenti di abolizione della chiamata diretta, del superamento dell'alternanza scuola lavoro, della limitazione dei poteri del “preside sceriffo”, e addirittura dell’abrogazione della 107/2015.

Si è preferito ancora una volta allinearsi alle posizioni dei più forti trascurando le categorie più deboli, uccidendo così nella culla ogni speranza di cambiamento riposta in questa nuova forza politica.


*Paradosso del coccodrillo: un coccodrillo rapisce un bambino e dice alla madre che glielo restituirà se lei riuscirà ad indovinare se il coccodrillo ha realmente intenzione di restituirlo oppure no. La madre risponde che il coccodrillo non vuole restituire il bambino e in questo modo l’animale si scopre bloccato, perché se dice che la madre ha torto allora deve restituire il bimbo (cosa che non dovrebbe fare perché lei avrebbe perso la scommessa), mentre se dice che la madre ha ragione allora dovrebbe restituirlo, facendo però così il contrario di quella che era la sua decisione.

Fonte: cinquecosebelle.it

 

 

 


Stampa   Email
Image

SEDE LEGALE

AND, Viale degli Alimena, 61
87100 Cosenza
Tel. +39 0984645690 - 098427572

© 2021 AND. All Rights Reserved

Image