Ottobre 24, 2021

banner2

Coronavirus 2019-nCoV, allarmismo no, ma misure precauzionali si

 

Le notizie che pervengono dalla Cina, purtroppo, non sono confortanti. Per come affermato dalla virologa Ilaria Capua, ospite di Myrta Merlino a “L'aria che tira”, su La7, "Ogni malattia infettiva ha un periodo di incubazione, durante il quale il soggetto infetto non mostra sintomi. Il contagio certo che avviene anche senza sintomi. Una persona che comincia a starnutire è infetta". Particolarmente significativo il suo appello alle aziende, "Le aziende che hanno la possibilità di far lavorare i propri dipendenti con il telelavoro, qualora ci fosse un contagio importante, per piacere comincino a pensarci. Questa infezione non andrà via in una settimana, questa infezione arriverà in Italia, farà il giro del mondo, combinerà dei guai nei Paesi più poveri e quindi organizziamoci".

Procedimenti disciplinari, le cifre del contenzioso nella scuola

 

L’Ispettorato per la funzione pubblica del DFP ha diffuso un Report sulle visite effettuate di intesa con i Servizi ispettivi di Finanza pubblica presso le pubbliche amministrazioni. Dal Report emerge che su oltre 12 mila procedimenti disciplinari avviati, più di 7.600 si sono conclusi, mentre oltre 2.600 sono in corso e 1.728 sono sospesi per avvio di procedimento giudiziario.

Volesse il cielo …

 

Con i loro figli gli uomini possono sbagliare in tre modi:

perché trascurano del tutto la loro educazione,

perché si accorgono troppo tardi dell’importanza di questa

o perché i maestri ai quali li affidano insegnano

cose che non servono.

Vi sono persone il cui animo gretto

impedisce loro di assumere un insegnante qualificato;

e sempre avviene che si paga più uno scudiero

che l’educatore del proprio figlio.

Volesse il cielo che fossero meno numerosi coloro

che spendono di più per i loro capricci

che per l’educazione di un figlio.

 

Erasmo da Rotterdam, “L’educazione precoce e liberale dei fanciulli” (1529)

 

 ***

 

L’art 36, comma 1, della Costituzione riconosce il diritto del lavoratore ad una giusta retribuzione, proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro ed in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla propria famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

Nihil sub sole novum. La scuola ha bisogno di serietà ed impegno, oltre che di nuove risorse

 

E siamo al terzo ministro dell’istruzione in nemmeno due anni di legislatura! Non avremmo potuto trovare miglior prova del basso livello di considerazione politica della scuola nel nostro Paese che tuttavia, paradossalmente, ci restituisce un’immagine opaca ed evanescente della nostra classe politica. Ancora una volta, nihil sub sole novum!

STIPENDI INSEGNANTI, UNA VERGOGNA NAZIONALE! PRONTI ALLA PROTESTA.

 

La Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza del 2019 smentisce clamorosamente gli impegni del Governo in materia di istruzione. Le risorse destinate alla scuola non aumenteranno, ma addirittura diminuiranno (pag. 48, TAVOLA R1: PREVISIONE DELLA SPESA PUBBLICA IN PERCENTUALE DEL PIL), dall’attuale 3,6% del PIL passeranno al 3,4% nel 2020, con una previsione verso il 3,0% negli anni successivi. In netta controtendenza rispetto ai Paesi OCSE.

Con Fioramonti, va via anche il Miur

 

Sdoppiato il Miur, Università e Ricerca separati dall’Istruzione

Una scuola democratica, per insegnare in condizioni di libertà*

 

Superare la visione economicistica e tecnocratica che fa male alla scuola, fa male ai nostri studenti, fa male ai docenti, fa male al Paese, fa male a tutti noi.

Nella giornata mondiale degli insegnanti ho letto con grande interesse il messaggio della direttrice generale dell’Unesco, Irina Bokova, intitolato "Teaching in Freedom, Empowering Teachers": “Insegnare in condizioni di libertà, far sentire gli insegnanti più forti, rafforzarli, dar loro autorità”.

Per i DS altri 30 milioni

 

Nella Legge di Bilancio 2020 è stato finanziato con 30 milioni annui dal 2020 il fondo da destinare all’aumento della retribuzione dei dirigenti scolastici, con la soddisfazione dei sindacati che hanno sottoscritto l’accordo con il Miur (FLCGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA).

La laicità dello Stato è una conquista delle moderne democrazie, una garanzia a tutela di ogni cittadino.

 

Ha fatto molto discutere quanto dichiarato in una intervista alla Rai Radio 2 dal ministro dell’istruzione Fioramonti circa la sua contrarietà alla presenza del crocifisso nelle aule scolastiche. In realtà, il ministro si è limitato all’affermazione che la scuola deve essere laica, ma tanto è bastato a riaprire polemiche mai sopite tra le fazioni dei pro e contro, in un eterno sterile contrasto ideologico.

L’Associazione Nazionale Docenti con la seguente nota intende ribadire quanto già acquisito al patrimonio culturale comune degli italiani e ritiene inaccettabile l’evidente strumentalizzazione delle parole del ministro da parte di alcuni politici e mezzi di informazione.

Image

SEDE LEGALE

AND, Viale degli Alimena, 61
87100 Cosenza
Tel. +39 0984645690 - 098427572

© 2021 AND. All Rights Reserved

Image
Policy Cookie

Questo sito utilizza dei cookie che ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie o negare il consenso cliccando su "Leggi Informativa". Proseguendo la navigazione o cliccando su "Accetto" acconsenti all'uso dei cookie.