Ottobre 24, 2021

banner2

È, ormai, necessario e inevitabile la chiusura della scuola!

 

Quanto si temeva puntualmente è arrivato con il suo carico di morte e di rivolte sociali. Peggio del peggior incubo! La crescita esponenziale dei contagi, dei ricoveri in terapia intensiva e dei decessi da Covid-19, rendono palpabile il tempo bruciato in stucchevoli polemiche, dai banchi con rotelle, alle sedie girevoli, alle tante regalie elargite per tacitare le sofferenze patite.

Lavoratori fragili, le indicazioni per la scuola

 

Il Ministero dell'Istruzione ha inviato ai dirigenti scolastici una nota con le indicazioni relative alle lavoratrici e ai lavoratori fragili. Un documento che tiene conto delle indicazioni pervenute in materia, con una circolare congiunta, dal Ministero della Salute e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

ORGANICI SCUOLA, LA STORIA SI RIPETE. INTERVIENE L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DOCENTI

 

La provincia di Cosenza ancora una volta penalizzata dal riparto dei posti di organico rispetto ad altre province. Quest’anno a rischio di rientro da altre regioni sono i docenti cosentini sul sostegno.

5 ottobre, Giornata mondiale degli insegnanti

 

Nella giornata Mondiale degli insegnanti vogliamo ricordare i nostro seminario svolto presso il Senato lo scorso 5 ottobre 2019, nell'era pre - Covid dedicato a questa speciale ricorrenza.

Petizione per la creazione di Classi di Concorso SPECIFICHE JAZZ

 

PETIZIONE RIVOLTA AL MIUR

L’assenza di specifiche classi di concorso di strumento Jazz impedisce l’accesso all’insegnamento nei Licei musicali dei docenti in possesso dei relativi titoli di studio. Tale situazione oltre a generare una profonda iniquità tra strumentisti classici, per i quali invece sono state definite le diverse classi di concorso, e strumentisti Jazz si rileva gravemente lesiva anche delle legittime aspettative degli studenti frequentanti i corsi di studio in strumento Jazz, oltreché porre una pesante ipoteca sul futuro dei corsi Jazz nei Conservatori italiani che potrebbero presto trovarsi senza nuovi iscritti.

Parte la scuola, non senza problemi. Intervista a Francesco Greco sulla scuola cosentina

 

Oggi mercoledì 24 settembre anche in Calabria le scuole aprono le porte per l’avvio delle lezioni, ma tensioni e preoccupazioni agitano ancora la scuola nella provincia di Cosenza ove le manifestazioni dei giorni scorsi hanno richiamato l’attenzione dei media nazionali e anche quella di parlamentari che hanno presentato al ministro Azzolina interrogazioni sia alla Camera che al Senato.

Al prof. Francesco Greco, presidente dell’Associazione Nazionale Docenti, che ha seguito da vicino la complessa questione degli insegnanti di sostegno nella provincia di Cosenza e le operazioni di trasferimento dei docenti, abbiamo rivolto alcune domande per capire come queste problematiche si sono evolute e come la scuola cosentina si appresta ad affrontare il nuovo anno scolastico.

 

Necessarie specifiche classi di concorso per l’insegnamento di strumento Jazz

 


L’assenza di specifiche classi di concorso di strumento Jazz impedisce l’accesso all’insegnamento nei Licei musicali dei docenti in possesso dei relativi titoli di studio. Tale situazione oltre a generare una profonda iniquità tra strumentisti classici, per i quali invece sono state definite le diverse classi di concorso, e strumentisti Jazz si rileva gravemente lesiva anche delle legittime aspettative degli studenti frequentanti i corsi di studio in strumento Jazz, oltreché porre una pesante ipoteca sul futuro dei corsi Jazz nei Conservatori italiani che potrebbero presto trovarsi senza nuovi iscritti.

ATP di Cosenza, revocare in autotutela atti mobilità annuale

 

In una nota inviata al dirigente dell’ATP di Cosenza e al Direttore dell’USR Calabria, il prof. Francesco Greco, presidente dell’Associazione Nazionale Docenti, chiede la revoca in autotutela degli atti relativi alle operazioni di mobilità annuale.

È tempo della sveglia!

 

 

Quanto scrive Ernesto Galli della Loggia, sul Corriere della Sera del 4 giugno 2020, lo vado scrivendo e predicando in ogni sede da vent'anni. I docenti italiani rappresentano la più corposa categoria del pubblico impiego, ma non riescono ad essere “corpo”, cioè una categoria unitaria che, anche con la forza dei numeri, possa far valere le ragioni di professionisti che svolgono una nobile professione, tanto che nello stesso ambiente in cui operano sono considerati dalla propria amministrazione una categoria residuale, più in basso dello stesso personale amministrativo.

Image

SEDE LEGALE

AND, Viale degli Alimena, 61
87100 Cosenza
Tel. +39 0984645690 - 098427572

© 2021 AND. All Rights Reserved

Image
Policy Cookie

Questo sito utilizza dei cookie che ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie o negare il consenso cliccando su "Leggi Informativa". Proseguendo la navigazione o cliccando su "Accetto" acconsenti all'uso dei cookie.