Agosto 05, 2021

banner2

La scuola che vogliamo. Ripensare la scuola, ripensare il suo modello di governo

 

Congresso dell’Associazione Nazionale Docenti

 

Sala Convegni “Al Frantoio”, via degli Stadi - Cosenza

 

22 giugno 2018 - Ore 16.00

 

La scuola che vogliamo. Ripensare la scuola, ripensare il suo modello di governo”. Questo il tema posto al centro della discussione e riflessione dall’Associazione Nazionale Docenti che celebrerà venerdì 22 giugno 2018 il quarto Congresso Nazionale, a vent’anni dalla sua fondazione.

L’evento si terrà nel pomeriggio a Cosenza nella Sala Convegni del locale “Al Frantoio”, in via degli Stadi.

I lavori saranno aperti con i saluti del Dirigente dell’Ufficio Scolastico di Cosenza Luciano Greco, dell’Assessore regionale all’Istruzione Maria Francesca Corigliano, della senatrice Bianca Laura Granato, membro della VII Commissione Cultura del Senato e di Pasquale Capo, già alla guida del Dipartimento Istruzione del MIUR. Seguiranno la relazione del prof. Rocco Giurato dell’Università della Calabria che tratterà il tema “L’educazione nelle moderne democrazie”, del prof. Silvio Gambino dell’Università della Calabria su “L’istruzione nel sistema dei diritti fondamentali”, del Prof. Mario Caligiuri, dell’Università della Calabria che tratterà il tema “Insegnare, metamorfosi di una responsabilità sociale”.

Il Presidente dell’Associazione Nazionale Docenti prof. Francesco Greco affronterà, invece, uno dei temi più controversi e dibattuti negli ultimi anni, il cui titolo “Il fallimento del paradigma del dirigismo scolastico”, ed entrerà nel vivo delle questioni poste al centro dell’agenda del nuovo ministro dell’Istruzione e del Governo più in generale. Altre tematiche saranno affrontate nel corso del dibattito da parte dei delegati che parteciperanno.

A coordinare i lavori sarà la prof.ssa Roberta Corbo dell’Associazione Nazionale Docenti.

 

   LA SCUOLA CHE VOGLIAMO   

 

Programma

 

Ore 16.00 Registrazione partecipanti

 

Coordina Prof.ssa Roberta Corbo, AND Cosenza

 

Ore 16.15 Saluti

Dr. Luciano Greco, Dirigente ATP di Cosenza

Dott.ssa Maria Francesca Corigliano, Assessore Istruzione Regionale Calabria

Sen. Bianca Laura Granato, VII Commissione Cultura del Senato

Dr. Pasquale Capo, già capodipartimento MIUR

 

16.40 Relazioni

L’educazione nelle moderne democrazie

Prof. Rocco Giurato, Università della Calabria

 

L’istruzione nel sistema dei diritti fondamentali

Prof. Silvio Gambino, Università della Calabria

 

Insegnare, metaformosi di una resposabilità sociale

Prof. Mario Caligiuri, Università della Calabria

 

Il fallimento del paradigma del dirigismo scolastico

Prof. Francesco Greco, Presidente Associazione Nazionale Docenti

 

Ore 17.40
Presentazioni tesi congressuali

 

Ore 18.00
Dibattito e interventi

 

Ore 19.30
Elezione organi statutari

 

Ore 20.30
Cena sociale

 

 

Marco Bussetti, ministro dell'Istruzione

 

Dopo la lista dei ministri presentata dai 5S prima delle elezioni e dopo la girandola di nomi di potenziali ministri, ieri ufficialmente la nomina di Marco Bussetti a ministro dell’Istruzione. Bussetti, già insegnante di educazione fisica e allenatore di basket, dal 2015, è responsabile dell'ambito X (Milano) dell'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia; in precedenza, fino al 2011, era stato in servizio, quale dirigente scolastico, presso l'istituto comprensivo di Corbetta fino al 2011.

La mia pensione futura, calcolo dell'età presunta e dell'assegno pensionistico

Un servizio predisposto dall'INPS per il calcolo dell'età presunta per la pensione e dell'assegno pensionistico.

 

Quale sarà la mia pensione?

L’Inps ha messo a disposizione un simulatore online "La mia pensione futura" per effettuare il calcolo dell’età presunta di quando un lavoratore potrà andare in pensione e a quanto ammonterà il suo assegno pensionistico.

Il Dipartimento dell’Istruzione seleziona 35 unità di personale docente, dirigente e amministrativo

Con avviso del 29 maggio 2018, il Miur rende noto di aver avviato la procedura di selezione per n. 35 unità di personale della scuola da destinare a prestare servizio, in posizione di fuori ruolo, ai sensi art.13 del DLVO 13 aprile 2017 n. 64, presso gli uffici del dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione e le direzioni in esso incardinate.

Appello per la Scuola Pubblica

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente “Appello per la Scuola Pubblica”.

L’ultima riforma della scuola è l’apice di un processo pluridecennale che rischia di svuotare sempre più di senso la pratica educativa e che mette in pericolo i fondamenti stessi della scuola pubblica. Certo la scuola va ripensata e riformata, ma non destrutturata e sottoposta ad un processo riduttivo e riduzionista, di cui va smascherata la natura ideologica, di marca economicistica ed efficientista. La scuola è e deve essere sempre meglio una comunità educativa ed educante. Per questo non può assumere, come propri, modelli produttivistici, forse utili in altri ambiti della società, ma inadeguati all’esigenza di una formazione umana e critica integrale. […] Sette temi per un’idea di Scuola: 1. Conoscenze vs competenze; 2. Innovazione didattica e tecnologie digitali; 3. Lezione vs attività laboratoriale; 4. Scuola e lavoro; 5. Metrica dell’educazione e della ricerca; 6. Valutazione del singolo, valutazione di sistema; 7. Inclusione e dispersione. [..] In virtù di queste considerazioni: 1) Chiediamo un’azione di moratoria su: obbligo dei percorsi di alternanza-scuola lavoro, obbligo di impiego metodologia CLIL (apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera), uso dei dispositivi INVALSI; modifiche relative all’esame di Stato, che renderebbero di fatto sempre più marginale la didattica disciplinare. 2) Chiediamo l’apertura di un ampio dibattito sulle questioni di cui al punto precedente e su tutto l’impianto della Legge 107/2015 (la Buona Scuola).

Calabria, Coloriamo il nostro futuro fa scuola

Progetto itinerante compie 18 anni, Federica Mele di Spezzato della Sila è stata designata vicepresidente della Federparchi d’Italia

Partecipazione come metodo. Apprendimento come linea guida. Comunità come obiettivo.

Coloriamo il nostro futuro” non è diventato uno dei migliori progetti della scuola italiana per una graziosa concessione o per una mera casualità, ma è la risultante di buone pratiche tradotte in prassi didattica.

I migliori auguri per ogni giorno

 

Ogni giorno sia per tutti noi l’inizio di un tempo nuovo da accogliere con la gioia del respiro che la vita ci dà.

Francesco Greco

 

A tutti i migliori auguri, invitandovi a leggere le riflessioni sul Capodanno di Antonio Gramsci, pubblicate il 1 gennaio 1916, sull’Avanti! Edizione torinese, rubrica Sotto la Mole.


Pensionamenti, oltre 25 mila docenti lasceranno la scuola

 

Dal 1° settembre 2018 dovrebbero lasciare la scuola, secondo i dati provvisori del Miur (mancano ancora alcune categorie di pensionamenti), oltre 25 mila docenti e quasi 8 mila ATA, per un totale di quasi 35 mila dipendenti.

Concorso docenti, 24 CFU

L’URP del Miur ha pubblicato una tabella riassuntiva del DM 616/2017 con alcune indicazioni sulle modalità di conseguimento e certificazione dei 24 crediti formativi con delle note che riportiamo.

Image

SEDE LEGALE

AND, Viale degli Alimena, 61
87100 Cosenza
Tel. +39 0984645690 - 098427572

© 2021 AND. All Rights Reserved

Image
Policy Cookie

Questo sito utilizza dei cookie che ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie o negare il consenso cliccando su "Leggi Informativa". Proseguendo la navigazione o cliccando su "Accetto" acconsenti all'uso dei cookie.